Autosabotaggio: 5 No che Uccidono Il Tuo Business

Written by Roberto

Topics: Formazione

autosabotaggio 5 no che uccidono il tuo businessSpesso siamo noi stessi quando i risultati stentano ad arrivare per la fretta di ottenerli a metterci in difficoltà fino a sabotare e uccidere il business.

La realtà distorta.

Dopo una presentazione ci troviamo a rispondere a lle obiezioni o meglio alla voglia di saperne di più del nostro prospect. E dopo un certo periodo di tempo riusciamo a capire cosa e come rispondere e tutto rientra nel circolo virtuoso della costruzione di un team. Ma quando siamo noi a parlarci allo stesso modo, quando siamo noi stessi a rivolgerci le stesse obiezioni, come reagiamo? E sopratutto riusciamo a riconoscere che stiamo distorcendo la realtà?

Quando tutto va a gonfie vele non ci facciamo nemmeno caso, ma basta un  piccolo inciampo un no ricevuto in un momento particolare e il meccanismo dell’autosabotaggio inizia a muoversi. Subentra il nervosismo la mente inzia a rielaborare quelle stesse obiezioni che ti trovi ad affrontare durante un colloquio. E  se sai dare una risposta ad una persona è probabile che per te che sei coinvolto personalemente non riesci a vedere chiaramente.

 Autosabotaggio: 5 no che uccidono il tuo Business

Rivediamo insieme quali sono i cinque principali sabotaggi che ti trovi ad affrontare e quali sono le risposte per evitare che uccidano il tuo business:

#1 Non conosco nessuno.

E’ la prima cosa che torna a galla quando sei in dificoltà, la paura di non trovare nuovi contatti. La soluzione è in questa domanda: “Quando è stata l’ultima volta che hai cambiato ambiente?” Tendiamo a rimanere fossilizzati nel nostro piccolo mondo. Ci fa sentire sicuri. Quando pensi di non conoscere nessuno, cambia aria. Parti dai tuoi interessi, una cosa che non puoi negare è che per ogni cosa che ti appassiona esiste un club, una palestra o un evento dove ci sono altri come te che li frequentano. lascia perdere l’idea di fare contatti, pensa solo ad allargare i confini del tuo mondo.

#2 Non mi danno retta.

Qui rientriamo nella sfera dell’atteggimento e di come ti poni rispetto agli altri. La domanda a cui devi rispondere è questa: ” Stai aiutando gli altri a realizzare i loro sogni?”. Per quanto possa sembrare idealizzata e poco pratica, questa domanda aiuta la tua mente a spostare l’attenzione verso l’esterno, verso le persone con cui vieni a contatto. Per poter aiutare gli altri, per poter avere la loro attenzione devi essere capace di aiutarli a trovare le rispose alle loro domande. Devi essere una persona di valore.

 #3 non so vendere.

L’idea di vendere è legata un pò al punto due. Vedere le persone solo come clienti. E’ probabile che l’immagine che hai nella mente  è quella del venditore da film, insistente e invadente. Oppure hai l’idea che per ottenere grandi risultati dipenda solo dall’ottenere un grande volume di vendita. La domanda antisabotaggio è questa: “quante persone conosci che hanno raggiunto i tuoi risultati senza essere dei venditori?”. Per superare questa barriera prova a contattare sia chi riesce a fare grandi volumi di vendita sia chi riesce a formare team con poche ma costanti vendite mensili e scopri cosa manca o cosa devi migliorare alla tua formazione.

#4 non ottengo risultati.

I risultati sono la conseguenza delle azioni. La domanda per riprogammarti è questa: ” Quanto sei stato costante nelle tue azioni?”. Se il risultato è una conseguenza ad una azione, la costanza e la ripetizione sono la sua misura. Siamo siceri, quante volte hai rimandato, quante volte hai pensato che bastasse fare una cosa una sola volta per ottenere subito un risulato? se qualche volta è successo stai sicuro che non è la regola, ma l’eccezione. Ci vuole tempo e costanza, prima semina e poi raccogli. Non concentrarti sui risultati ma su quante volte ripeti nel tempo le tue azioni per ottenere ciò che vuoi.

 #5 Non ci riesco.

Affermazione generica ma che affonda le radici in una sola domanda: ” quanto sei serio nel tuo Business?”. Se vuoi approfondire puoi trovare una check list di 5 domande in questo articolo. Riuscire in qualsiasi cosa richiede serietà. Per serietà intendo prendere un impegno e dedicarci tempo, fatica, e sopratutto te stesso. Non puoi pretendere di arrivare fino in fondo senza pensare di cadere, fallire, sbagliare mandare giù bocconi amari, questo è il lato oscuro che non vuoi vedere e che quasi nessuno ti racconta ma questo è quello che ti farà crescere. Prendi in considerazione seriamente il tuo business qualsiasi cosa accada e vedrai che riuscirai, è solo questione di tempo.

 Conclusioni.

Come vedi l’autosabotaggio è solo uno specchio riflesso di cosa troverai lungo la strada, di come tu per primo devi trovare il modo di rispondere alle tue stesse obiezioni. Più sarai sincero con te stesso più sarai credibile quando risponderai alle stesse domande da parte di persone interessate.

Se hai trovato interessante e utile il post lascia un commento e condividilo. Fai girare la voce!

 

Image courtesy of artur84 at FreeDigitalPhotos.net

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
The following two tabs change content below.

Roberto

Mi chiamo Roberto sono un Blogger e Networker. Aiuto le persone a realizzare un guadagno part time o full time con un progetto di network marketing. Ho creato questo blog per condividere risultati strategie ed esperienze personali di questa splendida professione.

Lascia un Commento E' la tua occasione per farti sentire!