Il Sistema Don Failla E’ Finito?

Written by Roberto

Topics: network Marketing

don Failla Il Sistema ideato da Don Failla è stato per molti anni la guida per chiunque volesse fare Network Marketing. Ma negli ultimi tempi molti hanno iniziato a metterlo in discussione.

In cosa consiste il Sistema i Don Failla?

Questo simpatico signore dalla stavagante camicia, nei primi anni settanta ha ideato uno dei metodi più veloci per costruire la sua dowline. Un sistema basato su una presentazione matematica (il famoso 2×2= 4) di come si poteva sviluppare il business e a seguire dieci presentazioni da cui trarre spunti per fare una formazione efficace. Il tutto basato su una apertura lampo di 45 secondi da fare al primo contatto che poteva stimolare la curiosità delle persone.

L’idea di base.

L’idea di base del Sistema è di riuscire a incuriosire una persona toccando tre argomenti comuni a tutti: Tempo, Soldi e Salute. Chi non ha problemi in almeno uno di questi? Una volta stimolata la cuorisità si indirizza la persona o a leggere il primo capitolo del libro o a vedere un video o un un sito dove sono spiegati i passagi fondamentali per avviare l’attività. Il tutto utilizzando il più possibile gli strumenti disponibili e parlando il meno possibile.

Quali critiche vengono mosse al Sistema?

Anche se negli anni tutto ha funzionato alla grande permettendo a molte persone di costruire grandi organizzazioni, negli ultimi tempi molti Networker hanno iniziato a criticarlo evidenziando alcune pecche anche gravi nel sistema.

L’autoconsumo. questo è forse il difetto maggiore del Sistema. Puntare quasi esclusivamente sull’autoconsumo. E’ quasi improponibile che un Distributore possa reggere nel tempo solo comprando prodotti per per il prorpio consumo personale. Infatti il tasso di abbandono tra i primi sei mesi e il primo anno è molto alto. In più si può generare un circolo vizioso dove si spinge a comprare ogni sorta di prodotto solo per creare un volume fittizio che possa generare punti per ragiungere le qualifiche o il pagamento delle commissioni.

Non si cercano venditori. L’idea di Don Failla era di andare a cercare persone che non fossero dei venditori, per un semplice motivo, la grande massa delle persone non sa vendere o ne ha addirittura paura quindi meglio puntare su un autoconsumo e condividere il prodotto solo con amici e parenti, eliminando la parola “vendere”. Anche qui si è formata quell’idea che chi fa Network Marketing sia considerato un rompiballe che assilla gli amici e tutta la famiglia fino alla settima generazione perchè provi ogni santo mese almeno uno dei suoi meravigliosi prodotti.

E restando in Italia il semplice reclutamento di persone in una azienda di Network Marketing senza effettuare vendite è illegale. Se hai dei dubbi ti consiglio queste due letture:

 AGCM. Autorità garante della concorrenza e del mercato.

dal Blog Eticarete.it: L’ Autoconsumo fozato è illegale

Ma il Sistema è tutto da buttare via?

L’avvento di internet, una maggiore consapevolezza delle persone verso il Network Marketing come una risorsa per realizzasi nella Vita spingono a rivedere l’idea di Don Failla. Ecco 3 punti che secondo me possono essere presi e migliorati:

#1 La presentazione: l’idea di avere una presentazione breve e che incuriosisca è ancora valida. Crea la tua presentazione personale ( non ripetere a pappagallo qualcosa che non ti appartiene), pochi secondi che spingano le persone a chiedere di più sulla  tua attività.

#2 utilizzare gli strumenti. Siamo nell’era di Internet, i tuoi strumenti sono blog, siti, you tube, facebook, landing page. Ci sono infiniti strumenti che puoi utilizzare per presentare la tua opportunità in modo professionale e che lavorano per te 24 ore su 24.

#3 Impara a vendere. Non sarà il tuo sgabuzzino pieno di cose che non ti servono a far crescere la tua downline, non sarà il discorsetto motivazionale a rendere solida e duratura nel tempo la tua struttura. E’ la vendita la linfa vitale. Scopri cosa vogliono comprare le persone e impara come vendere al meglio il tuo prodotto, diventa un professionista e trasmetti alle persone che sponsorizzi le tue conoscenze.

Dì la tua, lascia un commento. Se hai trovato utile il post condividilo. Fai girare la voce!

 

Scarica L'E-Book Gratuito

Sponsorizza come un Professionista

il metodo semplice e professionale per costruire la tua downline

privacy La tua mail è al sicuro. Odio lo spam quanto te.

Immagine presa da internet

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
The following two tabs change content below.

Roberto

Mi chiamo Roberto sono un Blogger e Networker. Aiuto le persone a realizzare un guadagno part time o full time con un progetto di network marketing. Ho creato questo blog per condividere risultati strategie ed esperienze personali di questa splendida professione.

4 commenti a questo post fammi sapere cosa ne pensi !

  1. Antonio ha detto:

    Ciao scusa se mi permetto di commentare con la mia poca esperienza mi chiamo antonio e sono 5 mesi che ho conosciuto questo modo del network piu che altro mi sono innamorato di un prodotto che fa parte del sistema un prodotto che mi ha fatto bene alla salute e mi ha migliorato la vita….. secondo me e molto importante il prodotto che veincoliamo e che condivideremo con le persone a cui vogiamo bene.. questi prodotti non potranno uscire dall’uso quotidiano della loro vita.. per tutto il resto sono d’accordissimo con te .. o molte paure a riguardo di questo nuovo cammino ma o fiducia del mio sponsor non che grande amico…. forse la paura piu grande e perdere la fiducia di un amico… se posso permettermi di chiederti un parere a riguardo del network og che sto intraprendendo ne sarei molto onorato.. tanti saluti Antonio

    • Roberto ha detto:

      Antionio, grazie per il commento. Certo innamorarsi del prodotto è importante, ma poi è neccessario essere “cinici” e vedere l’attività anche con un occhio professionale, devi sviluppare la capacità di comprendere i bisogni delle persone, trovare un target specifico a cui il tuo prodotto risolva un problema reale.

  2. Carlo ha detto:

    Non sono assolutamente d’accordo con il tuo concetto dell’autoconsumo sia il difetto del sistema, anzi io la considero la FORZA.
    Don Failla ha perfettamente ragione: Io mi iscrivo ad una azienda di Network che tratta beni durevoli (di largo consumo) e li compro per me stesso. Di conseguenza come dice Failla posso vendere questi “prodotti” ai miei familiari, amici e conoscenti. Non tanti, diciamo massimo 10.
    Con questo concetto non pensi che queste persone consumano e quando i prodotti finiscono ricomprano da te senza che tu nemmeno glie lo chieda?
    Quando il “cliente”(parente,familiare o amico) si è fidelizzato non hai nemmeno piu bisogno di chiedergli se vuole comprare il prodotto: Sarà lui a chiamarti per ricomprarlo.
    Ovviamente i prodotti devono essere eccellenti.
    Per quanto riguarda i “Venditori” ,Don Failla ti fa capire che il Venditore (poichè ha una capacità innata di vendere a tutti ,sconosciuti inclusi) tende a vendere a tutti che è una capacità non duplicabile e quando pensa di aver capito che piu che vendere a tutti è importante sponsorizzare massimo 5 frontali commette l’errore di sponsorizzarne 20-30, etc che ovviamente non porta’ seguire (per seguire intendo insegnare a veicolare i prodotti ed insegnare ad insegnare agli altri come si fa per far si che la rete possa viaggiare da sola).
    Questo è quello che penso.
    Purtroppo vedo oggi tanti “scienziati” su internet che pensano di sapere tutto sul Network Marketing,ma alla fine possiamo essere tutti bravi a scrivere,ma ciò’ che serve sono i fatti.
    Io seguo sempre i consigli di chi fa Network sul campo ed ha ottenuto già’ dei risultati importanti.
    Questi Ebook da quattro soldi preferisco non acquistarli (senza offesa).
    Se dovessi comprare un Ebook sicuramente lo farei da chi ha GIA’ LA FRUTTA SULL’ALBERO.

    • Roberto ha detto:

      Ciao Carlo, grazie del commento.
      Credo che basare un intero business solo sull’acquisto di prodotti da parte di dieci persone composte di parenti e amici sia molto pericoloso.
      Come si può pensare di avere un parco clienti di 10 persone e realizzare un business milionario. Non è anacronistico? E poi credo tu lo sappia meglio di me il tallone di Achille della stragrande maggioranza di chi fa NM è proprio il dover andare a “chiedere” a parenti e amici sia di provare i prodotti sia di entrare nel proprio network.
      Siamo nell’era digitale, perché non utilizzare i sistemi che abbiamo a disposizione per veicolare il messaggio a chi è davvero interessato? Se vuoi essere definito un imprenditore devi saper gestire il tuo network senza avere le “stampelle” del parente o dell’amico ( che poi siano loro a venire a chiederti informazioni è un altro discorso) Se hai letto altri miei post hai visto che il fattore vendita può essere aggirato educando le persone trasmettendo valore, facendosi conoscere e incuriosendo fino ad arrivare al contatto diretto superando PRIMA le obiezioni.
      In chiusura del post poi ho messo tre punti del Sistema che secondo me possono essere sfruttati e aplificati attraverso internet e che Don Failla stesso fa.
      Utilizza il web e per farsi conoscere. Ha scritto due libri, tiene conferenze ha siti e affiliazioni. Non è vendita questa? E non credo sia indirizzato a parenti ed amici.
      E’ chiaro io non so tutto sul Network Marketing, ma la mia esperienza mi ha portato a cercare ed utilizzare un metodo diverso e più funzionale per poter arrivare a veicolare il mio Network e il mio messaggio. E questo blog e questa conversazione con te ne è il risultato positivo.
      Per gli ebook cercherò di migliorare così da poter incuriosire anche uno navigato come te (senza malizia eh)
      P.S. questo è gratuito comunque 😊

Lascia un Commento E' la tua occasione per farti sentire!